De Maria: evidentemente faccio paura. Tosiani: nessun rito, decideremo secondo Statuto

“La mia candidatura (smentita più volte) metterebbe in discussione equilibri di potere e accordi politici consolidati da tempo. Chiedo rispetto per i militanti del Pd e per il loro dibattito”. Luigi Tosiani: Il Pd ha aperto il percorso “Pensare Bologna”, incontri con tutte le declinazioni della città. Altro che rito in qualche stanza buia. Sceglieremo insieme nel pieno rispetto delle nostre regole”

di Andrea De Maria, deputato


Se mai vorrò mettere a disposizione la mia candidatura a Sindaco di Bologna lo farò pubblicamente, spiegandone le ragioni. Ho sempre fatto così. Sono stato eletto Sindaco di Marzabotto per due volte con il voto dei cittadini, sono entrato in Parlamento con le primarie nel 2013, il più votato in Emilia-Romagna, e da un collegio uninominale nel 2018, senza paracadute. Così come pubblicamente ho spiegato le ragioni per cui non ho avanzato la mia candidatura a Sindaco, nonostante me lo abbiano chiesto in diversi.

Quindi devo registrare come la mia candidatura evidentemente faccia paura, malgrado l’abbia smentita più volte, forse perché metterebbe in discussione equilibri di potere e accordi politici consolidati da tempo. Si perché anche io so “leggere i trucchetti della politica” e vedo “le modalità con cui sta emergendo il nome del deputato De Maria”.

Ma per me non mi preoccupo. Chiedo però rispetto per i militanti del Partito Democratico di Bologna ed il loro dibattito. Come il Pd lo deve ai suoi interlocutori, senza arroganza e con spirito di apertura, così lo stesso rispetto è dovuto ad una grande comunità politica di donne ed uomini, com’ è il Partito Democratico, a Bologna in particolare.

Tosiani: altro che stanze buie, stiamo ascoltando tutti

Il Partito Democratico di Bologna è una grande comunità di donne e uomini, iscritti, elettori, volontari che hanno a cuore il destino della città di Bologna.

Pochi mesi fa, dopo un voto unanime dei nostri organismi, alla Festa abbiamo costruito un laboratorio, un percorso di idee, “Pensare Bologna”. Idee, confronto e dialogo per e con Bologna, le sue declinazioni, le sue storie, le sue eccellenze, le sue traiettorie.
Uno sforzo inclusivo, con le forze politiche e civiche del Centrosinistra; una coalizione di cittadini che credono nel bene comune e nei valori di questa città, che condividono un programma e intendono costruirlo insieme.

Quel percorso in questi mesi si è arricchito dell’ascolto attivo delle tante realtà che rendono Bologna così straordinaria ( oltre 50 incontri ), di un coinvolgimento vero della nostra comunità democratica. Migliaia di persone che hanno scelto di esserci, partecipare, dal basso e nonostante le difficoltà legate al covid.

Non un rito da svolgere in qualche stanza buia, ma una discussione aperta ed alla luce del sole, nella città e con la città, come quotidianamente accade sui temi del dibattito politico e amministrativo, a partire dall’emergenza che stiamo attraversando e che richiede responsabilità.

Continueremo su questa strada, aperta all’incontro ed alla contaminazione, con la consapevolezza e l’umiltà di voler costruire con gli altri e l’orgoglio per i risultati ottenuti in questi anni.

Sceglieremo insieme, discutendo della città e non di noi stessi. Nel pieno e rigoroso rispetto delle nostre regole, quelle che reggono qualsiasi comunità. Una comunità che discute, che è plurale, che si confronta e che è un patrimonio straordinario di valori, di idee, di militanza ed orgoglio. Una comunità che merita rispetto, un rispetto che si deve a tutti quelli che per la città e per il PD si impegnano quotidianamente con passione e competenza.

Saremo all’altezza delle tante sollecitazioni, delle tante proposte, delle aspettative e delle critiche. E lo faremo con l’orgoglio dei democratici bolognesi.

Luigi Tosiani


4 pensieri su “De Maria: evidentemente faccio paura. Tosiani: nessun rito, decideremo secondo Statuto

  1. Grande rispetto per tutto il PD di cui mi sento di fare parte. Ma vogliamo solo le primarie. Se ci può dare una mano lei le sarò grata.

  2. La soddisfazione di Tosiani non la condivido proprio. Quel che ho visto io è che il già ritrito e generico “Pensare democratico – Traccia Programmatica per i Circoli del Partito Democratico di Bologna”, nelle situazioni che ho seguito ha coinvolto ben pochi (sarà stato l’online) e non ha innescato proposte, richiesta, opinioni….
    De Maria non mi fa paura, penso non abbia visione, idee o carisma

Rispondi