APPELLO – Per un luogo della memoria nella stazione intitolata al 2 agosto

All’indomani dell’annuncio che il nodo ferroviario di Bologna si chiamerà non più “Centrale”,  ma “Bologna Due agosto”, Cantiere Bologna lancia un appello perché all’interno della stazione si realizzi un “luogo della memoria” capace di spiegare ai viaggiatori la storia di quell’evento che ha segnato profondamente la città.


Ecco il testo dell’appello sottoscritto da un gruppo di promotori tra i quali attori, giornalisti, docenti, cantautori, intellettuali, bolognesi e non, segno che la strage è una ferita aperta anche lontano dalle Due torri. L’appello si può sottoscrivere inviando una mail a 2agosto@cantierebologna.eu  oppure aderendo nello spazio dei commenti.

IL TESTO DELL’APPELLO

Quest’anno ricorre il 40° anniversario della strage del 2 agosto 1980.

Questo significa che molte delle persone che transitano per la stazione di Bologna, quel giorno non erano neppure nate. Per questo lo squarcio nel muro della sala d’aspetto, la lapide che ricorda le vittime, l’orologio fermo sulle 10.25 non sono più sufficienti a ricordare in modo adeguato l’attentato più sanguinoso del dopoguerra.

Al pari di quanto è accaduto in molte città del mondo colpite da attentati terroristici, proponiamo di realizzare un “memoriale”, un “museo della memoria”, che ricordi a chi passa per la stazione di Bologna cosa accadde quel giorno. L’attentato, i soccorsi, la risposta della città, le vittime, i processi, le manifestazioni, l’impegno per la verità e la giustizia. Una risposta agli interrogativi di chi oggi, ma soprattutto domani, passerà davanti a quello squarcio nella sala d’aspetto chiedendosi di cosa si tratti.

Per evitare l’effetto “cattedrale nel deserto” occorre che il “memoriale” occupi uno spazio adeguato all’interno della stazione, in un punto di grande traffico. Chiediamo che, in occasione del 40° anniversario, Regione, Comune e Ferrovie dello Stato, d’intesa con l’Associazione dei familiari delle vittime (qui l’intervista al Presidente Paolo Bolognesi), bandiscano un concorso di idee per la realizzazione di un’opera “per non dimenticare”, dando concretezza alla frase che da decenni apre le manifestazioni che ricordano la strage.


Cantiere Bologna

Alessandro Bergonzoni, attore

Luca Bottura, giornalista

Fulvio Cammarano, storico

Lella Costa, attrice

Gaetano Curreri, cantautore

Federico Enriques, editore

Gian Luca Farinelli, direttore Cineteca

Marina Forni, presidente Fai Emilia-Romagna

Alessandro Gamberini, avvocato

Giuseppina Gualtieri, manager

Piero Ignazi, politologo

Gad Lerner, giornalista

Neri Marcorè, attore

Ivano Marescotti, attore

Alberto Melloni, storico

Romano Montroni, libraio

Roberto Morgantini, fondatore Cucine Popolari

Enza Negroni, regista

Riccardo Rodolfi, regista

Lorenzio Sassoli de’ Bianchi, imprenditore

Michele Serra, giornalista

Piera Tampieri, libraia

Sandra Zampa, giornalista

Hanno aderito anche:

Vasco Rossi, Stefano Benni, Moni Ovadia, Mattia Fontanella, Isa Grassano, Bruno Damini, Luciano Granozzi, Massimo Gagliardi, Aldo Balzanelli, Giampiero Moscato, Giovanna Bertani, Danilo Colombo, Valeria Consolo, Maria Serena Piretti, Cristina Gaggioli, Michele Pompei, Giovanni Volpe, Dante Negroni, Giorgio Forni, Silvia Rubini, Marta Fin, Rita Bonaga, Mirna Magnani, Luciano Manzalini, Henri Emmanuel Lederman, Michele Zanelli, Alessandra Failla, Patrizia De Lucca, Eraldo Turra, Luigi Lepri, Patrizio Nissirio, Silvano Fabbri, Donatella Orlando, Filippo Capponcelli, Francesco Cafagna, Michele Toriaco, Dionigi Carboni, Sara Ricci, Simonetta Tunesi, Sonia Borsarini, Antonella Borghi, Meri De Martino, Marina Clementi, Marco Morales, Giuseppina Finocchiaro, Patrizia Dughero, Simone Cuva, Fiorenzo Minetti, Bruno Alampi, Pier Francesco Di Biase, Loris Marchesini, Loretta Finelli, Daniela Facchinato, Giusi Raimo, Marzia Loschi, Fulvio De Nigris, Ferruccio Arcolin, Angela Gualanduzzi, Mirko Paginati, Rosa Marino, Sandra Benedetti, Chiara Boccaletti, Roberto Bin, Norma Tagliavini, Rossana Remagni, Cinzia Venturoli, Marina Cesari, Anna Bergonzini, Massimo Roveri, Matteo Bortolini, Luca Alessandrini, Piera dal Bosco, Paolo Graziani, Marco Tognella, Gennaro Cifariello, Toni De Fraja, Emanuele Caprara, Patrizia Fazzioli, Raffaele Mantegazza, Adelina Suber, Paolo Fuligni, Vittorio Franceschi, Roberta Zampa, Ester Pieri, Alfonsina Billi, Luciano Casali, Luana Ianni, Cesare Castelli, Sabina Tarozzi, Lidia Bernardini, Angelo Di Francia, Teresa D’Intino, Franco Faccenda, Alessandro Castellari, Marco Collina, Riccardo De Gennaro, Ludovica Betti, Marinella Manicardi, Giorgio Monari, Chiara Luppi, Elena Gaetti, Silvia Raimondi, Bruna Scandiani, Carlo Bovina, Giuseppina Samoggia, Cinzia Tosi, Otello Ciavatti, Claudio Cavallieri, Sandra Lotti, Michele Strada, Chiara Sibona, Diego Rufillo Passini, Nerina Depangher, Federico Bellotti, Francesco Gugliotta, Agostino Giordano, Silvia Bongiovanni, Giorgio Pancaldi, Gianluigi Grieco, Carlo Soricelli, Francesco Rocca, Morena Monari, Pierdanio Forni, Rosaria Vendittelli, Mirella Zocca, Massimo Silvestri, Mariagrazia Raffaelli, Maria Santini, Marilena Monti, Elsa Grilli, Antonella Lazzari, Fabio Agabiti, Marzia Diolaiti, Giulio Zanette, Francesco Grassi, Leonardo Sciurti, Ettore Janulardo, Luisa Gaetti, Danila Guidi, Elisa Mereghetti, Mauro Garofalo, Federico Tommasoli, Antonio Guerrera, Daniela Donadio, Gabriele Zanolini, Glauco Maria Cantarella, Dimitris Agiropulos, Bruno Sarti, Francesco Conversano, Vita Mutri, Rosanna Collina, Gabriele Via, Alberto Ramari, Paolo Minasi, Angelo Gorizzizzo, Ottavia Spisni, Sangay Sangay,  Maia Sangay, Angela Todeschini, Andrea Mecugni, Maurizio Adani, Silvana Conversano, Silvia Pinelli, Antonello Vicenzo, Giovanna Capone Massarese, Giovanna Capone, Eisabetta Destasio Vettori, Patrizia Pasquali, Cesare Minghini, Chiara Sibona, Loretta Michelini, Federico Bellotti, Nicoletta Ramona Marin, Tullio Quaianni, Pia Becherini, Pietro Peo Franca, Michele Maiorano, Roberto Conte, Alessandro Vigilante, Vito Mazzilli, Daniele Negri, Giovanni Ghersi, Andrea Raimondo, Eduardo Alfredo Chegai, Lanfranco Pauselli, Paolo Pagotto, Giampaolo Zuccheri, Tommaso Gozzetti, Paola Moresco, Patrizia Romagnoli, Nene Grignaffini, Enzo Toniolo, Guido Barbieri, Alberto Masala, Maria Assunta Vecchi, Denis Maccaferri, Antonio Rapezzi, Nerio Guizzardi, Marco Agosti, Lorenzo Grassi, Stefano Cavallini,Mauria Bergonzini, Claudio Magnani, Andrea Colombo, Elisa Bizzini, Mirta Gherardi, Claudio Roda, Loredana Ligabue, Roberto Bugamelli, Chiara Ramenghi, Gianni Poli, Angela Maria Cennamo, Ada Fatighenti, Adelina Costantino, Adina Sgrignuoli, Adriana Balzanelli, Adriana Guidelli, Adriana Lorena Lipparini, Agata Tocci, Agide Melloni, Agostino Baruzzi, Alcide Cussini, Alessandra Marta Pinelli, Alessandra Baroni, Alessandra Frisan, Alessandro Baldazzi, Alessandro Bignami, Alessandro Gozzi, Alessandro Turrini, Alessandro Videntini, Alessandro Zacchi, Alessio Zampini, Alfia Leonardi, Amelia Alborghetti, Andrea Berselli, Andrea Cabassi, Andrea Fabbri Cossarini, Andrea Fabi, Andrea Femia, Andrea Mancuso, Andrea Raimondo, Angela Bertusi, Angela Pierro, Anna Fiori, Anna Grillo, Anna Maria Bocchi, Anna Maria Dal Lauro, Anna Maria Zamparelli, Anna Norio, Anna Pinto, Annamaria Brogna, Annamaria Miloro, Antonella Candela, Antonella Celletti, Anatonella Marangoni, Antonio Cimino, Antonio De Simone, Barbara Negroni, Beatrice Maryam Biundo, Beatrice Scazzieri, Bianca Monari, Bruna Bandolini, Bruna Zannerini, Brunella Torresin, Bruno Maran, Carla Galeati, Carla Santolini, Carla Tavanti, Carles Palou, Carlo Baietti, Carlo Sgarzi, Carmelina Pullara, Carmen Mendola, Carmine Rubino, Caterina Martino, Catia De Maio, Cecilia Focaccia,  Celsa Gualandi, Chiara Berti, Claudio Carta, Claudio Patarca,  Cosetta Dondini, Cosimo Femia, Cristian Tracà, Cristina Valbonesi, Cristina Valbonesi, Daniela Benzi, Daniela Vicini, Daniele Biacchesi, Davide Grassi, Deanna Gazzoni, Domenico Rizzi, Egidio Figliomene, Elena Matteuzzi, Elia Benedetti,, Elisabetta Carta, Elisabetta Marcigliano, Elisabetta Ventura, Elisabetta Vitali,  Emilio Poli, Erino Ambrosi, Eugenia Borghi, Fabiana Zanzi, Fabio Galli,  Fabio Graffiedi, Fabrizio Morelli, Fabrizio Sbaraglia, Fabrizio Venturelli, Fausto Viviani, Federica Tinterri, Ferruccio Arcolin, Filippo Nibbi, Filomena Gallo,  Fiorella Martini, Flavia Solo, Flavia Valentini, Franca Beduzzi, Franca Naldi, Francesca Pasqui, Francesca Pocaterra, Francesco Baroni, Francesco Mastursi, Francesco Pocaterra, Francesco Podano, Franco Mazzoli, Franco Moretti, Gabriele Gamberini, Gabriella Ballani, Gabriella Cavalieri, Gabriella Civiero, Gabriella Civiero, Gabriella Ramarolli, Gelasio Masi, Gennaro Sansone, Gerardina Lombardi, Germania Bosia, Giacomo Messenio, Gian Luca Tomasini, Gianfranco Cremonini, Gianfranco Guida, Gianluca Capuzzo, Gianna Fragili, Gigliola Galletto, Giliana Graziani, Gino Ramponi, Gino Russo, Giordano Gardenghi, Giorgio Castiglione Saggiomo, Giorgio Mancini,  Giovanna Cavallaro, Giovanni Campolmi, Giovanni Codemo, Giovanni De Plato, Livia Zaccagnini,  Giuliano Barozzi,  Giulio Brighenti, Giulio Zanette, Giuseppe Di Gennaro,  Giuseppina Finocchiaro, Guglielmo Tomesani,  Guido Cagnoni, Guido Mascagni, Ilaro Ghselli, Irene Sensi, Isa Arletti, Isa Poli, Ivano Righi, Ivonne Penati, Jael Morelli, Jeimy Balzanelli, Laura Bonfiglioli, Laura Gagliardo, Leandro Bragliani, Leda Venturelli, Leonardo Bonsi, Leonardo De Santis, Letizia Lombardelli, Licia Ramenghi, Lidia Conso, Liliana Diamanti, Lino Tassinati, Liv Lanzer, Liviana Morotti, Liviana Pampieri, Lodovica Betti, Loris Arena, Luca Fermariello, Lucia Monari, Lucia Peroni, Luciano Arena, Lucina Billo, Luigi Bizzarri, Luigi Lobo, Luisa Musto, Manuela Anselmo, Manuela Mariani, Manuela Mazza, Marco Tolomelli,  Mari di Francia, Maria Besso, Maria Cristina Cinti, Maria Cristina Gaggioli, Maria Cristina Rossi, Maria Elena Semprini, Maria Gioia Pagnoni, Maria Lucia Riccioli, Maria Lucia Riccioli, Maria Massa, Maria Pia Balboni, Maria Pisano, Maria Salvatore, Maria Scaglianti, Maria Teresa Noto, Maria Teresa Rinaldi, Mariangela Calvi, Marilena Andalò, Marina Baldisserri, Marina Gusi, Marisa Ostolani,Massimiliano Martines,Massimo Bortolini, Massimo Liverani, Massimo Lovo, Massimo Tiscali,Matteo Belli, Maura Bigi,Maurizio Amadori, Maurizio Brazzi, Maurizio Lazzari, Michela Ruffa,Michele Mirtoni, Micol Tuzi, Milena Dall’Osso, Milena Manganelli, Milli Violante, Mirella Felloni, Mirella Margutti, Miriam Ridolfi, Mirko Aldrovandi, Mirna Magnani, Monica Chili, Morena Samorini, Moreno Bellucci, Natalia Yakymets, Natascia Buzzoni, Nazzarena Bernardi, Nico Campanelli, Nicola Braccia, Nicoletta Gentile, Nicos Fiorini, Nino Comba, Nivia Aleotti, Nunzio Giannoccaro,Ombretta Pasetti, Oscar lelli, Palmiro Fontana, Paola Bigini, Paola Caselli, Paola Dondona, Paola Ferroni, Paola Mattiazzi, Paola Montanari, Paola Ricchi, Paola Rocca, Paolina Rossi, Paolo Grazia, Paolo Menarini, Paolo Rebaudengo, Paolo Saglietti, Paolo Vella, Pasquale Usiello, Pasquina Tognazzi, Patrizia Gualandi, Perandrea Caione, Piera Marcigoni, Pierfrancesco Semiani, Raffaella Dragoni, Ramona Rovinetti, Remo la Rotonda, Reno Lanza, Riccardo Petrini, Rinaldo Tancredi, Rita Caleffi, Rboerta Bertuzzi, Roberta Sacchetti, Roberto Barilli, Roberto Romani, Rocco Di Giorgio, Rocco Schiavarelli, Rosa Spinella, Rosanna Turso, Rossana Salvagni, rossella Landuzzi, Ryan Tiger, Sabina Urbinati, Sara Basevi, Sara Costanza Naso, Sergio Franchin, Silvia Montanari, Silvio Marconi, Simona Martignani, Simona Schincaglia, Simonetta Soverini, Sonia Aldrovandi, Stefania Betti, Stefania Demetrio, Tania Bartoletti, Teresina Tedoldi, Tiziana Bettucchi, Tiziana Monticelli, Ubaldo Gugllietta, Ugo Picchioni, Umberto Bodo, Valentina Rossi, Valentino Valisi, Valeria Zagni, Valerio Negroni, Valmen Orsoni, Vanes Dall’Olio, Vanna Vacondio, Vicky Argiropulu, Vincenzo Giuffrida, Virginia Abulafia,Virna Bernati, Vittorio Bianchi, Viviana Gardini, Viviana Gavioli, Xandos Sabre, Lanfranco de Camillis, Stefano Barnaba, Iaia Grignaffini, Simona Sagone, Giancarlo Testi, Franco Mazzoli, Rossella Badeschi, Mauro Lambertini, Giuliano Alberghini, Walther Mazzetti, Manuel Maurizzi, Manuel Mazzoleni

93 pensieri su “APPELLO – Per un luogo della memoria nella stazione intitolata al 2 agosto

  1. Quel giorno, purtroppo non ero più bambino, purtroppo ero sul posto che ancora la polvere non era posata, purtroppo tutti noi che eravamo lì capimmo subito da chi e perché venne quel massacro, purtroppo solo a sera, finalmente, la televisione si decise a dire chiaramente la verità. Per questo e per tutto quelle che venne dopo, aderisco e sostengo con forza un’opera che ricordi queste cose.

  2. Le scuole, mi raccomando le scuole, i ragazzi e le ragazze. La memoria non diventi solo un’occasione saltuaria ma un quotidiano che non solo non deve fare dimenticare a noi che in quegli anni c’eravamo. deve essere l’occasione per ribadire senza soluzione di continuità che il fascismo e il terrorismo a Bologna hanno trovato una diga insormontabile

  3. 2 Agosto 1980 – Per non dimenticare. Per non dimenticare le vittime. Per non dimenticare la ricerca della verità. Per non dimenticare la reazione di Bologna.

  4. Di quel giorno purtroppo ricordo tutto, dal boato in poi! Aderisco all’appello per un luogo della memoria alla stazione di Bologna 2 agosto.

  5. Ovviamente aderisco. Proporrei che in questo spazio dedicato ci sia un video con le immagini e i filmati più rappresentativi di quella orrenda strage. Una immagine evoca moltissimo .
    Claudio Roda

  6. aderisco senz’altro all’iniziativa. credo sia impossibile, per chi ha vissuto quei giorni, dimenticare

  7. Aderisco perchè sua perenne il ricordo della strategia del terrore fascista che ha imperversato dal 1969 in poi e si è scatenato in combutta con apparati traditori dellaRepubblica, proprio contro lacuttàdi Bologna con attentati criminali sanguinari, al solo scopo di piegare la democrazia così duramente conquistata con la vittoriosa lotta di Liberazione.

  8. Aderisco all’appello.
    Ero solo un bimbo quel giorno… Ricordo poco ma l’angoscia di quel giorno è ancora forte. Non bisogna dimenticare.

  9. Oggi ho appena saputo della strage grazie alla nostra lezione alla Società Dante Alighieri Miami. Aderisco all’appello che potrebbe informare molte altre persone di questa storia.

Rispondi